Bici da strada e disc brake: lo stato dell’arte

news_sito

I primi prototipi di freni a disco sono stati introdotti da alcuni anni e, nella gamma di costruttori premium, si stanno aggiungendo sempre più modelli.
Chi ama la bici da corsa, però, si pone la domanda:
Freni a disco SI o freni a disco NO ?
Nonostante alcuni svantaggi che ne hanno rallentato l’introduzione, in via di superamento grazie alle nuove tecnologie, i vantaggi dei disc brake sono numerosi:

Potenza frenante
Confrontando un impianto frenante tradizionale al cerchio e uno a disco, la potenza sprigionata dal secondo è più elevata. A parità di velocità in discesa, quindi, l’impianto con disc brake permette di frenare in meno tempo e di percorrere un tratto di strada più breve durante il rallentamento.
Il ciclista, così, può affrontare anche le discese più ripide in tutta sicurezza.

Alte prestazioni
In caso di maltempo, i freni a pattino non riescono a creare un attrito adeguato sulla pista frenante. I disc brake, invece, garantiscono le stesse alte prestazioni in ogni condizione, offrendo un livello di sicurezza superiore.

Modularità
I freni a pattino tendono a lavorare in “on-off”: hanno cioè un basso livello di modulabilità.
I freni a disco idraulici invece, gestiti dalla pressione dell’olio, sono più reattivi: anche con pochi millimetri di corsa della leva offrono un minimo rallentamento.
Il ciclista può quindi gestire la frenata e aumentare la confidenza anche in tratti più tecnici.

Tecnologia evoluta
Il mondo MTB utilizza da anni i freni a disco idraulici: i test sul campo hanno quindi permesso di osservarne i problemi e di risolverne i difetti.

COSA CI ASPETTA NEL 2018?
Al momento l’UCI considera il 2018 come un anno di prova ma è sicuro che i maggiori team sponsorizzati Shimano passeranno al nuovo sistema frenante, tra cui la nostra BMC (Shimano Team Test).
Il telaio utilizzato sarà l’SLR01 Disc, specifico per disc brake, completo del nuovo gruppo Shimano Durace 9100 Disc.
Il peso complessivo della bicicletta, compresi dischi e cambio elettronico, sarà inferiore ai 7 Kg.

Per approfondire le novità 2018, vi consigliamo l’interessante articolo di CyclingNews:
Disc brake trial continues into fourth year in 2018

PER CONCLUDERE…VIENI A PROVARLI SUL CAMPO!
Nulla può sostituire la prova sul campo: per questo Granbike sta organizzando, il 21 e 22 ottobre, un evento per testare i disc brake sulle bici BMC e confrontarli con quelli tradizionali.
E le sorprese non finiscono qui: a breve tutte le informazioni.

Buone pedalate a tutti!
Il team Granbike